Maschera per capelli Hair Food Garnier alla papaya

hair food

Parliamo di capelli e nello specifico di un prodotto che ha spopolato sul web, ovvero la maschera 3 in 1 Hair Food Garnier Fructis. Incuriosita dalle recensioni positive ho deciso di provare la versione alla papaya per i capelli danneggiati.

La linea di maschere Hair Food Garnier comprende cinque tipi di maschere, se non sbaglio in Italia sono solo quattro:

Riparatrice alla Papaya
hair food
Nutriente alla Banana
Lisciante alla Macadamia
Colore Brillante alle Bacche di Goji
Idratante all’Aloe Vera

Garnier da poco ci propone prodotti con ingredienti più naturali rispetto a quelli a cui eravamo abituati. Le maschere Hair Food Fructis per la cura dei capelli infatti è stata creata con il 98% di ingredienti di origine naturale.

Ma parliamo nello specifico della maschera alla papaya. Il prodotto è contenuto in un barattolone enorme da 390 ml con PAO a 12 mesi dall’apertura.

Come si usa?

Viene definito prodotto 3 in 1 perchè possiamo utilizzarlo in tre modi diversi:

  1. Come Balsamo sui capelli bagnati per nutrire e districare
  2. Come Maschera da applicare sui capelli e da lasciare agire per qualche minuto
  3. Come Trattamento senza risciacquo su capelli bagnati o asciutti da applicare sulle punte
hair food

Come si presenta il prodotto?

Il prodotto ha una consistenza molto densa e corposa di colore bianco e dal profumo fruttato intenso, duraturo e buonissimo.

Cosa contiene?

Garnier ci mostra direttamente sul barattolo una lista degli ingredienti spiegata punto per punto, precisando che la formula ha il 98% di ingredienti di origine naturale mentre il restante 2% è per garantire la sensorialità e la buona conservazione del prodotto. Contiene:

  • Oli vegetali di cocco, soya, olio di girasole
  • Estratto di papaya
  • Amla

Non contiene siliconi che appesantiscono i capelli, parabeni e coloranti artificiali. Prodotto Vegan.

hair food

Ingredienti:

Aqua/Water, Cetearyl Alcohol, Glycerin, Isopropyl Myristate, Stearamidopropyl Dimethylamine, Carica Papaya Fruit Extract/Papaya Fruit Extract, Phyllanthus Emblica Fruit Extract, Glycine Soja Oil/Soybean Oil, Sodium Hydroxide, Helianthus Annuus Seed Oil/Sunflower Seed Oil, Coco-Caprylate/Caprate, Cocos Nucifera Oil/Coconut Oil, Hydroxypropyl Guar Hydroxypropyltrimonium Chloride, Caprylic/Capric Triglyceride, Caprylyl Glycol, Citric Acid, Tartaric Acid, Cetyl Esters, Potassium Sorbate, Salicylic Acid, Caramel, Linalool, Geraniol, Limonene, Parfum/Fragrance.

Come l’ho utilizzata? Cosa ne penso?

Ho provato ad usarla in tutti e tre i modi e sono rimasta soddisfatta. Vi ricordo che ho i capelli lunghi e secchi, cuoio capelluto normale e non grasso.

  • Come balsamo è efficace: districa molto bene i capelli e li lascia morbidi e profumati. Applicavo una noce di prodotto sui capelli bagnati (solo sulle lunghezze) e successivamente sciacquavo il prodotto con acqua tiepida.
  • Come maschera districa bene e lascia i capelli morbidi ma al lavaggio successivo i capelli sono di nuovo secchi. Insomma funziona comunque come un balsamo, la funzione riparatrice non è molto evidente. Applicavo la maschera sulle lunghezze e tenevo in posa qualche minuto. Successivamente sciacquavo il prodotto con acqua tiepida.
  • Come trattamento senza risciacquo mi è piaciuto molto. Non l’ho applicato sui capelli asciutti ma sui capelli bagnati prima di asciugarli con il phon. Una volta asciugati i capelli sono morbidi, districati e facili da pettinare, leggeri e non appesantiti, profumati, senza effetto crespo e lucidi.
hair food

La consiglio?

Sì se avete i capelli secchi e se amate le profumazioni molto dolci e persistenti, in caso contrario potrebbe darvi fastidio visto che è davvero molto forte. Ottimo come trattamento senza risciacquo o come balsamo per districare e ammorbidire i capelli secchi e danneggiati. Non risulta assolutamente pesante sui capelli.

Voi avete mai provato una di queste maschere? Vi piacciono?

Recensioni prodotti Garnier:

Maschera viso in tessuto al carbone

Shampoo Ultra Dolce a confronto

Tonico protettivo al miele

www.estetistaexpat.com

2 comments

  1. Non li ho ancora provati ma ovviamente mi hanno incuriosita. Sai che mi ero persa il fatto che si potesse usare come trattamento senza risciacquo? Interessante

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *